Direttiva ue sui diritti dei consumatori

La direttiva ATEX nel proprio ordinamento giuridico è stata introdotta il 28 luglio 2003. Sei portato a prodotti che vengono messi in azione in zone a rischio di esplosione. I prodotti in questione devono soddisfare requisiti rigorosi non solo per la sicurezza ma anche per l'assistenza sanitaria. La direttiva ATEX contiene procedure di valutazione della conformità.

Nel principio delle disposizioni dell'atto normativo in questione, il livello di sicurezza e, in aggiunta, relativo alle ultime procedure di valutazione sono, in larga misura, condizionati dal grado di minaccia per l'ambiente in cui il dispositivo speciale opererà.La direttiva ATEX specifica i rigorosi requisiti che devono essere soddisfatti da un prodotto in modo che possa essere utilizzato in atmosfere potenzialmente esplosive. Ma quali zone è? Prima di tutto, qui stiamo parlando di miniere di carbone, dove c'è un grande rischio di esplosione di metano o polvere di carbone.

La direttiva ATEX ha una divisione dettagliata dei dispositivi in forze. Lui è due di loro. Nella classe iniziale, si considerano dispositivi che sono adattati nella miniera sotterranea anche su superfici che potrebbero essere esplosive metano. La seconda parte è dedicata ai dispositivi che si trovano nei loro luoghi, ma che possono esistere a rischio di un'atmosfera esplosiva.

La presente direttiva stabilisce i requisiti essenziali per tutte le persone che percepiscono strutture in aree a rischio di esplosione di metano / polvere di carbone. E i requisiti più importanti possono essere facilmente scoperti in valori armonizzati.

Va tenuto presente che i piatti simili a quelli prodotti in aree a rischio di esplosione devono essere contrassegnati con il marchio CE. Il numero di identificazione dell'organismo notificato dovrebbe essere riportato dietro il marchio, che dovrebbe essere ampio, visibile, solido e leggibile.

L'organismo di notifica esamina l'intero sistema di sicurezza o l'apparecchiatura stessa per garantire la cooperazione con le norme vigenti e le aspettative della direttiva. Va inoltre ricordato che dal 20 aprile 2016 la direttiva attuale sarà sostituita dalla nuova direttiva ATEX 2014/34 / UE.